Si occupa di realtà virtuale per la formazione in ambito della sicurezza sul lavoro una delle 5 start-up locali premiate dalla Camera di Commercio Como-Lecco con il voucher di Incubatore d’Impresa 2020.

Il bando dedicato al sostegno delle idee più innovative dell’anno è stato infatti vinto anche da 2045 Safety Training, realtà monzese artefice del primo software di realtà virtuale dedicato, appunto, alla formazione per la sicurezza sul luogo di lavoro.

Quello dell’incolumità dei lavoratori resta un problema delicato, sul quale è necessario non abbassare la guardia. Secondo i dati Eurostat relativi agli infortuni mortali sul lavoro rilevati in 30 paesi, l’Italia si trova soltanto al 20° posto, con un’incidenza di 2,25 ogni 100.000 occupati, nettamente superiore alla media europea di 1,77.

2045 Safety Training, situata presso l’Innovation Hub ComoNext di Lomazzo, propone un supporto didattico all’avanguardia in un panorama rimasto invariato per anni, permettendo ai professionisti della formazione di aggiornare i propri metodi e alle aziende stesse di offrire ai propri dipendenti percorsi performanti.

La società ideata dallo psicologo e formatore Matteo Massironi sfrutta la percezione sensoriale generata dalla realtà virtuale per garantire un percorso formativo molto più efficace.

Suscitando un maggiore coinvolgimento nei fruitori e permettendo loro di sperimentare le possibili situazioni a livello pratico, le simulazioni virtuali ne migliorano le capacità mnemoniche, così come la qualità del reperimento delle nozioni.

2045 Safety Training commercializza software di formazione ponti all’uso, ma realizza anche prodotti su misura, in funzione delle esigenze specifiche del cliente. La realtà virtuale permette di “vivere” diverse situazioni, dalla formazione base alla gestione delle emergenze, ricreando svariati scenari quali l’ufficio, la struttura sanitaria, il magazzino.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome